Ricette italiane tradizionali
Ricette italiane tradizionali
Scrivi l'ingrediente:

LIQUORI ISTRUZIONI GENERALI

(Liquori e frutta conservati in alcol )
Preparazione:
Gli aromi, i succhi e le materie coloranti che talvolta entrano nella preparazione dei liquori, rendono questi quasi sempre torbidi o densi, per cui bisogna filtrarli.

Con tale operazione si ottiene la limpidezza e questa, insieme col gradevole gusto, costituisce il miglior pregio di qualunque liquore.
Per le piccole quantità di liquori che generalmente si possono preparare in casa, è da preferirai il filtro di carta.

Se ne trovano in commercio dei buonissimi, fatti con carta espressamente fabbricata.

L'apparecchio per la filtrazione è assai semplice; un imbuto sorretto da un cerchietto fissato al muro o tenuto da apposito sostegno movibile, e dentro l'imbuto il filtro di carta opportunamente piegato e di forma conica.

La bottiglia che deve ricevere il liquore filtrato viene disposta in modo che in essa possa imboccare il collo dell'imbuto; poi non resta più che versare nel filtro il liquore, che, in principio colerà abbastanza presto, ma poi, col protrarsi della operazione, accumulandosi sul filtro le polveri aromatiche che furono messe in fusione nel liquido, questo non passerà più che lentamente e a stento.

Allora bisognerà sostituire con nuovo filtro.
Gl'imbuti di vetro o in plastico trasparente sono i più propri per la filtrazione del liquori che contengano succhi acidi.

Tutti i liquori hanno per l'alcool, lo zucchero e l'acqua, cui si aggiungono uno o più aromi.

La qualità, oltre che dalla preparazione più o meno accurata, dipende dalle proporzioni dei tre ingredienti base. Per ogni litro di liquore, secondo la qualità occorreranno :

Liquori ordinari
- Zucchero 125 grammi
- Acqua 6,5 decilitri
- Alcool al 95% 2,5 decilitri

Liquori mezzo fini
- Zucchero 250 grammi
- Acqua 4,5 decilitri
- Alcool al 95% 2,8 decilitri

Liquori fini
- Zucchero da 375 a 425 grammi
- Acqua 3,5 decilitri
- Alcool al 95% 3,2 decilitri

Liquori sopraffini
- Zucchero da 500 a 550 grammi
- Acqua 2,6 decilitri
- Alcool al 95% 3,6 decilitri

Tenendo presente tale prospetto, ciascuno potrà ridurre a suo piacere le ricette di questa categoria e regolarsi per la quantità del liquore occorrente per il proprio uso.





Franco scrive:

vorrei sapere come sono classificati i liquori ordinari, mezzo fini, fini, soprafini, grazie.

Ciao Franco
questo modo di classificare i liquori era in voga negli anni 50 e 60 nella distribuzione commerciale e per chi in casa preparava i liquori e rosoli per gli ospiti.
Sono modi che oggi vengono usati molto raramente nella preparazione industriale ma da tenere in considerazione per il proprio uso casalingo quando si vuole offrire qualcosa dal gusto personale e alla vecchia maniera.
In quegli anni si producevano tenendo conto del costo del prodotto finito in genere per uso personale, il cosiddetto "liquorino fatto da me", quindi un liquore con maggior quantità di zucchero era più buono di quello con poco zucchero che aveva un costo minore.

Patroclo


Commenta la ricetta:

Nome::
E-Mail:
Commento:


Controllo anti spam
Inserisci il risultato di sei per otto:




© ricette-ricette.it P.IVA 01285270466
avvertenze ricette@ricette-ricette.it